Salta al contenuto
aumenta  

PROGETTO PASS

Il progetto Pass, ( Progetto di adozione scolastica e sociale) è un progetto speciale che ha la finalità di favorire

l'inclusione scolastica e sociale dei bambini e ragazzi con Disturbo dello Spettro Autistico.

Nasce dalla collaborazione tra gli operatori del Nucleo Operativo di Neuropsichiatria Infantile (NONPI) 27 della Asl

Napoli 1 Centro (quartieri Vomero e Arenella) e i familiari di tali bambini e ragazzi.

Il lavoro con le famiglie rappresenta sicuramente uno dei punti centrali nel processo di inclusione. Sono stati creati

momenti di incontro con i familiari, per favorire la loro partecipazione attiva alla definizione dei programmi di cura, lo

scambio delle esperienze personali, il possibile sostegno reciproco, la rottura dell'isolamento, il lavoro sulla riduzione

del carico anche emozionale, il coinvolgimento attivo nelle politiche di salute della Comunità locale, nell'ottica

dell'empowerment.

Il principio ispiratore del progetto é stato quello di riconoscere insieme le differenze tra un individuo e un altro e le

varie diversità e di farle riconoscere successivamente sia in ambito scolastico che sociale. Pensiamo infatti che solo dal

riconoscimento, dall'approfondimento e dalla conoscenza dei vari modi di essere al mondo può nascere un reale

percorso di inclusione e di integrazione dei bambini e dei ragazzi con autismo.

La scuola gioca un ruolo principale nella vita dei bambini e dei ragazzi. Ed è alla scuola principalmente che ci

rivolgiamo sia noi operatori sanitari, sia le famiglie dei bambini e dei ragazzi con autismo per un percorso di

collaborazione al fine di migliorare la loro qualità di vita e favorire nei loro compagni, lo sviluppo di un senso di

maggiore conoscenza e responsabilità nei confronti dell'amico "speciale".

Far lavorare in tal senso i bambini e i ragazzi significa renderli protagonisti di un cambiamento che, oltre a far crescere

tutta la comunità, fa sì che diventi realtà lo slogan del progetto "Siamo tutti diversi...ma con gli stessi diritti".

I punti cardine su cui si articola il progetto si possono riassumere a partire da due considerazioni direttamente connesse

tra di loro. La prima consiste nella necessità di proporre, a livello territoriale, dei percorsi di "adattabilità" ambientale

per migliorare la qualità di vita dei bambini e degli adolescenti affetti da Disturbi dello Spettro Autistico. La seconda

unisce le riflessioni storico-culturali che hanno caratterizzato l'evolversi del concetto di "disabilità" con le nuove

acquisizioni scientifiche in materia: come si è giunti, alla fine degli anni '70, alla chiusura delle "scuole speciali" per

bambini con disabilità, così oggi si hanno più strumenti per modificare i percorsi terapeutico-abilitativi proposti ai

bambini con autismo limitando il ricorso, in età adolescenziale e adulta, a strutture assistenziali di tipo seminternato o

internato.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una costante e continua modifica, in senso migliorativo, dei comportamenti

"problema" dei bambini con disturbo dello spettro autistico.

Ciò ci è apparso sicuramente in relazione a tecniche abilitative più innovative ed alternative per comunicare con loro,

come l'uso di immagini o gli ausili informatici ma soprattutto all'inizio di una nuova cultura dell'inclusione delle varie

diversità in cui le

persone "normali" accolgono quelle "diverse" rispettandole innanzitutto, cercando di comprenderle e, solo in ultimo ma

non per importanza, aiutandole a costruire i loro percorsi di vita.

L'accento è stato posto, infatti, non più esclusivamente sui programmi di cura ma sulle modalità dei percorsi di

inclusione scolastica e sociale di tali ragazzi. La costruzione di una rete territoriale tra asl, famiglie, scuola e comunità

per la condivisione dei progetti terapeutico-abilitativi e dei "progetti di vita" é la condizione necessaria perché si

sviluppi in altri distretti sanitari e prosegua positivamente il progetto Pass.

 

In allegato la locandina dell'incontro

Pubblicato il 10-11-2017

Visualizza o Scarica Allegati:



Contatore visite gratuito