Salta al contenuto

Collegi Medico Legali

Il Collegio Medico istituito presso le ASL (ex art. 13 L. 274/91) valuta lo stato di inabilità totale e permanente a qualsiasi lavoro proficuo e lo stato di inabilità alla mansione specifica, non derivanti da causa di servizio, per i dipendenti iscritti alla cassa pensione C.P.D.E.L. (Cassa per le Pensioni ai dipendenti degli Enti Locali), C.P.S. (Cassa per le Pensioni ai Sanitari), C.P.I. (Cassa per le Pensioni agli Insegnanti delle scuole elementari pubbliche comunali) e  C.P.U.G. (Cassa per le Pensioni agli Ufficiali Giudiziari ) gestite dall'Ente Previdenziale INPDAP.
Lo stesso Collegio è competente anche in caso di richiesta da parte di Enti privati.
Il Collegio Medico è competente anche per l'accertamento dell'assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa non derivante da causa di servizio, ai sensi della L. 335/95, per i dipendenti di Enti pubblici non economici (INPDAP, INAIL, INPS, IPSEMA, ENPALS, ENIT, ACI, CNR, CRI, ENEA, ICE, INEA, ISTAT, ISS, ISPESL, INPDAI, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Registro Aeronautico Italiano, Lega Navale Italiana, CONI, CAI, UNIRE, ISAE, INGV, AGEA, Ente parchi nazionali, Ente teatrale italiano, Accademia Nazionale dei Lincei, Ordini e collegi professionali e relative federazioni, consigli e collegi nazionali).

In tali casi il riferimento normativo è il D.P.R. 171 del 27/07/11 pubblicato sulla G.U. del 20/10/11 n. 245 relativamente ai giudizi di inidoneità psicofisica permanente assoluta e relativa.  
 


aggiornamento del 10/01/2017 a cura di Medicina Pubblica Valutativa


Contatore visite gratuito